La città

Mysore  fu capitale del regno omonimo fino al 1947, governata dalla dinastia dei Wodeyar ad eccezione della fine del XVIII secolo quando fu governata dal Sultano Tipu. Durante la dominazione Tipu la città fu completamente demolita e il vecchio palazzo reale nel 1897 fu incendiato e al suo posto venne costruito l’Amba Vilas Palace che oggi domina tutta la città.
 
I Wodeyar contribuendo in maniera significativa alla crescita culturale della città, facendone la capitale culturale del Karnataka.

Il nome Mysore è la versione inglese di Mahishūru, che significa "la dimora di Mahisha", un demone della mitologia indù.